Cervello Einstein: diventa app per iPad

Con le nuove tecnologie e il progresso, non c'è nulla che non può essere realizzato. Il genio di Albert Einstein non sara' mai in vendita ma il suo cervello diventa un'app per iPad scaricabile a 0.99 dollari. Dopo la morte di Einstein nel 1955 a causa di un aneurisma, il suo cervello venne “rimosso” al fine di analizzarlo. Thomas Harvey, divise il cervello di Einstein in 170 parti suddividendole in centinaia di sezioni molto piccole, passate ognuna al microscopio così da comprendere lo stato delle terminazioni nervose e la struttura cellulare.

Cervello Einstein: le 350 immagini in un'applicazione

Queste “parti” del cervello di Einstein vennero date al museo nazionale Usa di salute e medicina nel 2010 ed oggi, grazie a Steve Landers che ha ottenuto i fondi necessari per scannerizzare e digitalizzare oltre 350 immagini del cervello di Einstein, sono racchiuse nell’Applicazione messa in libera vendita.

Con soli dollari il cervello del genio Einstein è a portata di mano. L'effetto dovrebbe essere una sbirciatina all'interno del cervello di Einstein, come attraverso un microscopio. "Non vedo l'ora di conoscere gli effetti di questa applicazione" ha detto Steve Landers, uno dei consulenti del progetto, "che può ispirare un'intera generazione di neuroscienziati". La nuova applicazione potrà consentire di scavare ancora più a fondo, analizzando le regioni del cervello di Einstein dove i neuroni sono connessi più densamente del normale.