Email criptata: La posta elettronica anti-spionaggio

Per un pirata informatico (ma anche un semplice appassionato può farlo) accedere al contenuto di un email non cifrata è un gioco da ragazzi: nella maggior parte dei casi, infatti, i messaggi sono semplici flussi di dati testuali che passano da un PC ad un server, attraverso un canale non protetto.

Ciò implica che potenzialmente ogni nostra comunicazione potrebbe essere intercettata e letta: informazioni personali riservate e dati bancari non dovrebbero quindi essere inviati usando questo tipo di canale, a meno che non si ricorra alla cifratura dei messaggi.

È necessario utilizzare un server di posta in grado di offrire una connessione protetta verso il client e un provider che garantisca di non mantenere nessun login, né copia dei messaggi che transitano sui suoi dischi.

Email criptata - come fare?

Il servizio di email criptata viene offerto da KryptoMail (http://it.kryptotel.net/kryptomail.html) che, grazie alle impostazioni dei suoi server e a una serie di prodotti open source opportunamente assemblati, permette, con pochi passaggi, di comunicare tramite corrispondenza elettronica in assoluta sicurezza.

Email criptata - accessi sicuri

Le password che si ottengono utilizzando un email criptata dovranno essere di una certa complessità. La lunghezza minima non potrà essere inferiore agli 8 caratteri e sarebbe meglio contenesse lettere maiuscole e minuscole, numeri e caratteri speciali (ad esempio $, % o altro) in modo da non essere facilmente desumibili.