serie-web-italiane
Serie web italiane - Il web si fa televisione

Da diversi anni ormai, soprattutto per quanto riguarda la realtà di Youtube, si è assistito alla nascita di tantissime serie web create da giovani filmmaker o gruppi di creativi italiani. Molte di queste web serie italiane hanno avuto un discreto successo non solo nella rete. Questo fenomeno ha radici molto visibili e ragioni bene precise: la televisione italiana e la proposta che produce ogni anno, non soddisfa per nulla la necessità e la voracità di tantissime persone più o meno giovani, che guardando alle realtà internazionali, si rendono conto di quanto le serie proposte dalla nostra televisione lascino piuttosto a desiderare.

Le maggiori emittenti producono e mettono in onda le stesse serie di anno in anno, gli attori sono pressapoco sempre gli stessi e le trame? ah si quali trame? Decisamente povere di spunti e abbastanza ripetitive, basti pensare che nella maggior parte dei casi sullo schermo si raccontano sempre e solo storie di mafiosi, poliziotti, medici e insegnanti. In questo contesto molti giovani creativi ed attori emergenti si sono visti chiudere tutte le porte di accesso al mondo dello spettacolo tradizionale e contrariamente a quanto si pensi, hanno saputo trovare il loro spazio invadendo il web con serie tutte italiane e che oggi sono diventate veri e propri punti di riferimento.

La rivoluzione è iniziata così e ad oggi le differenze si notano eccome. Sempre più emittenti decidono di impostare la loro linea editoriale appoggiandosi particolarmente ai contenuti della rete che siano serie, tutorial o semplici video virali o divertenti. Le serie web italiane più rilevanti oggi vengono anche trasmesse in esclusiva dalla Rai, La7 e Mediaset. Un fattore importante da notare è il crescente coinvolgimento di diversi personaggi famosi e attori professionisti affermati appartenenti al mondo della televisione e non solo.

Gli spunti più interessanti hanno raccolto fin da subito molti consensi racimolando like ed iscrizioni a sei o sette cifre. La possibilità, da parte degli autori, di ricevere direttamente i feedback dai propri seguaci nei commenti posti sotto ad ogni puntata, ha fatto si che in molte occasioni si rendesse possibile correggere il tiro ed inventare trovate particolari, non per forza inerenti all'andamento delle diverse storie ma sicuramente d'effetto, virali e condivisibili.

Le serie web italiane che meritano un'occhiata più approfondita e che hanno invaso la rete per poi sbarcare direttamente in televisione o addirittura al cinema sono:

The Pills  è una web serie italiana scritta e diretta da Luca Vecchi, Luigi di Capua e Matteo Corradini. Una sketch comedy basata su luoghi comuni e vicissitudini che lasciano facile spazio all'identificazione simpatetica. L'abilità di trasformare mode ed atteggiamenti caratteristici di un certo "know-how" della Roma studentesca, ha fatto si che questa serie web italiana prendesse piede in modo capillare. Il citazionismo sfrenato e la rappresentazione asciutta hanno reso questo prodotto del web un "must" da non lasciarsi sfuggire. I tre The Pills infatti oltre a vedere la propria serie sbarcare su mediaset hanno anche avuto l'occasione di realizzare un vero e proprio film che loro malgrado non ha riscosso un grande successo.

Il Candidato è una serie web incentrata sulle vicende strampalate di un team di promozione politica che vede il proprio candidato Piero Zucca, scelto unicamente per perdere e far vincere qualcun altro, acchiappare voti proprio grazie all'incoerenza delle proprie affermazioni. Questa web serie viene trasmessa in esclusiva su Rai3 all'interno della trasmissione Ballarò. Nel cast si trovano nomi rilevanti per il mondo dello spettacolo: Filippo Timi, Bebo Storti, Lunetta Savino e Antonio Catania. La produzione congiunta con la Rai e la distribuzione in esclusiva, fanno capire come ad oggi le realtà del web facciano particolarmente gola alle grandi emittenti per la loro capacità di “stare insieme” al pubblico ed essere sempre attuali.

Lost in google prodotta dal gruppo The Jackal: quando cercare google su google fa tremare la terra. Web serie italiana creata dai famosi youtubers Francesco Ebbasta, Alfredo Felco e Ruzzo Simone  racconta come cercare google su google possa aprire un portale e proiettare le persone nel web generando dall'altra parte l'invasione del web nella vita reale. Effetti speciali sensazionali e trovate esilaranti, il gioco tra realtà e web è continuo ed intrigante in questa serie tutta italiana. Molto particolare è la scelta di inserire i commenti degli utenti durante le puntate: l'interazione diretta con i personaggi, in un modo o nell'altro, fa cambiare l'andamento della storia generando momenti inaspettati e divertenti. Il linguaggio video si trasforma e diventa interattivo grazie proprio alla capacità di coinvolgere e sperimentare liberamente.

Stuck, la serie web italiana scritta e diretta da Ivan Silvestrini rappresenta un interessante spunto per semplicità ed impatto. Prima tra le serie web italiane interamente in inglese, gioca proprio con la necessità di molti appassionati di serie tv o web provenienti da tutto il mondo, di ricorrere ai sottotoli pur di vederle con largo anticipo ed essere i primi a poterle raccontare o nel peggiore dei casi a "spoilerare" con cattiveria.

La storia parla di un emotional trainer David Rea costantemente impegnato con persone di diverso genere che a un certo punto della loro vita si sentono “bloccate”. Il protagonista della serie cerca di “aiutarle” con ironia, malizia e una massiccia dose di profondo nichilismo. La sceneggiatura risulta brillante e ritmata grazie ad una miscela di momenti esilaranti farciti di no-sense ed altri più intriganti. Il tutto è accompagnato da dialoghi ben scritti e recitati in modo molto credibile. La regia appare pulita e ben studiata sempre al servizio dei vari tempi comici e giochi tra sguardi e silenzi.

Alcune di queste serie web italiane sono state premiate al Roma Web Fest concorso attivo dal 2012 e che pone la propria attenzione sui prodotti del web tra serie, tutorial e fashion film. La collaborazione a tutto tondo con il Mibact, la Regione Lazio e Lazio Film Commission oltre alle diverse realtà produttive per il web e l'intrattenimento, hanno reso questo evento un momento importantissimo per la promozione dei diversi prodotti che la rete genera ormai da diversi anni.