Perché i contenuti evergreen sono importanti nella strategia di marketing digitale

Nel corso di una giornata passiamo gran parte del nostro tempo di fronte allo schermo di computer, tablet e smartphone. Andiamo sempre a caccia di informazioni, contatti, prodotti e servizi. Utilizziamo la tecnologia per qualsiasi cosa, ci affidiamo alla Rete per mettere a fuoco progetti o concretizzare piccole grandi attività del vivere quotidiano: sia in famiglia che sul lavoro. Riuscire a rispondere sul web in modo compiuto alle mille domande degli utenti - più o meno specifiche - non è facile, naturalmente.

Ma esiste un modo per creare contenuti di alta qualità e di lunga durata che siano in grado di mantenere la loro rilevanza e completezza: contenuti da leggere e rileggere, risultando sempre efficaci. Si tratta degli ‘evergreen content’ che, come suggerisce la terminologia, si offrono di non invecchiare mai e non passare mai di moda. Nell’ambito di una corretta strategia di content marketing occorre dunque prendere in considerazione la loro realizzazione, in modo da offrire al pubblico sempre un ‘porto sicuro’ dove attingere informazioni di valore.

Così migliora il posizionamento e si generano lead

Realizzare per poi condividere online contenuti come post, video, infografiche e news è complesso e richiede tempo oltre che abilità e dedizione. Ma è anche vero che il content marketing si pone alla base del successo di qualsiasi progetto online. All’interno del piano editoriale l’inserimento degli evergreen content saprà impreziosire l’offerta informativa del portale: stiamo parlando infatti di una tipologia di contenuto che le persone cercheranno sempre.

Tra i principali vantaggi che un simile strumento offre, c’è quello di riuscire a ‘spingere’ il traffico verso un sito anche molto tempo dopo la prima pubblicazione. Questo può contribuire in maniera netta a migliorare il posizionamento nei motori di ricerca. Simili contenuti si trasformano così in canali in grado di generare continuamente lead. Dal momento che il testo è ‘sempreverde’ può essere anche ciclicamente riproposto sui canali social, sul blog o sul sito in modo da generare nuovo traffico.

I consigli per scrivere i testi e ottenere risultati performanti

Ci sono alcune caratteristiche chiave che un perfetto evergreen content dovrebbe sempre avere. Occorre che sia cioè ben scritto e approfondito (senza errori grammaticali), pertinente e soprattutto in grado di coinvolgere gli utenti nella lettura. Serve chiarezza espositiva, capacità di sintesi e uno sviluppo lineare. La redazione di un contenuto di questo tipo generalmente richiede più tempo, proprio perché le tematiche da affrontare sono tante e bisogna svilupparle in modo corretto. Ci sono alcune tipologie di contenuto che più si prestano a diventare evergreen.

Si tratta, in primis, dei tutorial e dei consigli dal momento che - specie in certe nicchie tematiche - le persone andranno sempre in cerca di approfondimenti guidati (meglio se video). Anche i contenuti che forniscono spiegazioni in merito a una particolare terminologia di settore oppure si dedicano a fatti storici (per loro essenza immutabili) possono essere perfetti evergreen. Ovviamente contenuti riguardanti argomenti ‘volatili’ e soggetti ad aggiornamento continuo - come moda e tecnologia - difficilmente potranno divenire ‘sempreverdi’. Lo stesso discorso vale per gli articoli di cronaca, destinati - pur se impattanti - a restare sulla cresta dell’onda solo per un periodo limitato.