Poke facebook

La parola è un verbo inglese, che significa "toccare qualcuno con un dito". E' una delle funzioni di facebook: serve a comunicare con gli altri utenti in un modo meno invasivo rispetto ad un messaggio privato o di una richiesta di amicizia, nel caso ancora non foste amici sulla piattaforma con l'utente interessato. Prima il poke aveva una sua utilità poichè fino a qualche tempo fa, se la persona "pokata" rispondeva con “Poke Back”, ti permetteva di vedere il suo profilo per una settimana...

Poke Facebook - come nasce

Per capire il vero scopo del poke dobbiamo tornare alle origini del sito, ad alcuni anni addietro. La funzione permetteva infatti di visualizzare il profilo di un utente che ancora non era fra i propri amici.

Un'applicazione che quindi poteva risultare utile in qualche modo, tuttavia col tempo il poke ha perso la sua funzione originaria per una maggiore protezione della privacy, almeno così dicono.

Poke Facebook - cosa è diventato

Se prima poteva avere l'utilità di poter vedere il profilo di una persona per una settimana, adesso non funziona più così, quindi poke in pratica non serve più a niente.

Ormai fare poke ad una persona è come fargli uno squillo sul telefonino. In pratica è diventato solamente un modo per ricordare agli amici di “esistere”, di essere su facebook.

Un'applicazione inutile che va ad aggiungersi a tante altre, che stanno contribuendo solo ad intasare questo social network, togliendo visibilità ad applicazioni di maggiore utilità, almeno secondo la nostra opinione.