Arriva Google+: Il social network che farà tremare Facebook?

Google+ è arrivato! Google ha dato il via alla sperimentazione del nuovo social Network made in Mountain View, e lo fa con un annuncio che lascia sperare in una nuova frontiera della comunicazione on line. "Tra i bisogni fondamentali dell'essere umano c'è sicuramente quello di stringere relazioni con gli altri. Ogni giorno della nostra vita comunichiamo con il prossimo attraverso un sorriso, una risata, una parola sussurrata o un gesto di approvazione. Oggi le relazioni tra le persone avvengono sempre più spesso sul Web"...

"Tuttavia, le sfumature e la sostanza delle interazioni della vita reale si perdono nella rigidità degli strumenti online. Da questo punto di vista, squisitamente umano, la condivisione online è inefficace. Inadeguata, perfino. Il nostro obiettivo è risolvere questo problema.

Vogliamo portare nel software le sfumature e la ricchezza delle interazioni che sono proprie della vita reale. Vogliamo fare di Google un posto migliore includendo voi, le vostre relazioni e i vostri interessi. È da questa necessità che nasce il Progetto Google+".

Google+ - la nuova frontiera del social network

Negli ultimi giorni la sperimentazione di Google+ ha riscosso grande entusiasmo non illudendo però il grande numero di esperti del settore che, memori delle passate esperienze con Buzz e Wave, stanno ridimensionando l'ennesimo "miracolo Google". La marcia in più di Google+ però potrebbero essere una serie di caratteristiche che potrebbero far tremare il colosso firmato Zuckerberg.


Google+ si pone esattamente al centro tra Facebook e Twitter eliminando il concetto di “amico” e ribadendo quello di "follower" in modo che tutti possano seguire il nostro profilo, e viceversa, scalzando definitivamente una fruizione del social network verticale e centralizzata.

Google+ - le Novità

Dagli errori, o sarebbe meglio dire, dalla paura/incapacità di Zuckerberg di toccare un gioiellino quasi perfetto, potrebbe dipendere il successo di Google+.

Altra novità sono le cerchie, i "Circle", una versione potenziata dei vecchi gruppi di Facebook che permetteranno di condividere i contenuti soltanto con gli amici appartenenti a quella cerchia. Google+ lascerà comunque la possibilità di allargare la visibilità dei propri contenuti a tutti gli utenti del social network etichettando un aggiornamento come "pubblico".

Altra novità marchiata Google è lo Sparks, un aggregatore di feed che permette di personalizzare la bacheca in base ai propri interessi, con la differenza rispetto a una pagine di Google News, che quella bacheca sarà visibile ad una definita cerchia di amici. E poi Hangouts, una video chat multipla e molto semplice completata dalla versione mobile.

Siamo ancora in fase di test, è vero, però, nonostante le remore di alcuni super geek, le moltissime richieste per Google Plus hanno già fatto pensare a una migrazione di massa da Facebook. Anche se  non sarà una missione così semplice da portare a termine!