Web preferito al medico per il 59% dei pazienti

Un'indagine condotta dalla PriceWaterhouseCoopers effettuata in 10 Paesi (Danimarca, Germania, Spagna, Regno Unito, Brasile, Cina, India, Sud Africa; Turchia e Stati Uniti), ha evidenziato come i nuovi media sono sempre piu' utilizzati dai medici e soprattutto dai pazienti. Tanto che per il 59% le applicazioni web e smartphone della e-health hanno sostituito la tradizionale visita con il medico. Internet e salute: opportunità e pericoli delle informazioni mediche diffuse nel web. Sono numerosi infatti ed in continua espansione i siti internet esteri ed italiani che presentano schede informative su malattie, farmaci e possibili terapie, per non parlare poi dei servizi di consulenza e vendita di integratori o di prodotti farmaceutici. A questo punto però diventa molto importante sapere come valutare la correttezza di tutte queste informazioni disponibili nel web.

Web preferito al medico - Consigli per non cadere in mani sbagliate

Sebbene internet rappresenti al giorno d'oggi una grande ed indiscussa opportunità per cercare quelle informazioni che il medico non è riuscito a trasmettere, spesso però il livello scientifico delle informazioni diffuse è perlomeno discutibile, ed è quindi impensabile, pericoloso ed assolutamente scorretto cercare di ottenere una diagnosi online. Come molti siti internet hanno imparato a specificare, le informazioni diffuse nel web devono essere intese a migliorare, non a sostituire, il rapporto medico-paziente. Grazie alla Fondazione "Health On the Net", ente internazionale che si preoccupa di certificare con un simbolo di riconoscimento, i siti internet che trattano materie inerenti alla salute e alla medicina nel pieno rispetto delle linee guida, è possibile t e salute: opportunità e pericoli delle informazioni mediche diffuse nel web verificare l'elenco completo dei siti internet che hanno richiesto ed ottenuto la certificazione "HONcode".

E' molto importante non cadere in consigli sbagliati e soprattutto in conclusioni affrettate. Solo il medico che conosce la storia clinica del paziente, la familiarità per determinate patologie, le malattie ed i disturbi presenti e pregressi, i risultati degli esami diagnostici ed obiettivi, l'eventuale assunzione di farmaci e quant'altro necessario alla cura dell'individuo, può infatti prescrivere le terapie mediche e farmacologiche più opportune. Per la stessa ragione, è assolutamente pericoloso ed irriverente contestare apertamente le diagnosi e le cure prescritte dal medico basandosi semplicemente su quanto appreso nel web.

Quest'ultimo comunque può diventare un luogo di approfondimenti, di notizie e di aggiornamenti, ma anche di sostegno, confronto ed ascolto. Internet e salute: opportunità e pericoli delle informazioni mediche diffuse nel web. Non è un caso infatti se si dice che una buona informazione sia la migliore medicina!