hotspot
Configurazione hotspot - attivazione e utilizzo su mobile

Sapere come eseguire la configurazione di un hotspot mobile ti consentirà di connettere tutti i tuoi dispositivi ad una rete Internet Wi-Fi che potrai generare dal tuo smartphone.

Ti sarà capitato di leggere tra i servizi a tua disposizione, previsti dall’abbonamento attivo per il tuo smartphone, la funzione di “hotspot”. Non sai che cosa sia questa funzione? Non preoccuparti! Nei prossimi paragrafi ti spiegheremo cos’è un hotspot, quando è utile utilizzarlo e le procedure corrette per la configurazione dell’hotspot mobile previste da ogni gestore di telefonia mobile italiano. Ti illustreremo come eseguire correttamente la procedura di attivazione dell’hotspot sia su iPhone che sui dispositivi Android.

Che cos’è un hotspot mobile?

L’hotspot o tethering è una funzione che puoi attivare dal tuo smartphone e che ti consente di connettere i tuoi device alla connessione Internet dello smartphone. Un hotspot è quindi una vera e propria connessione Wi-Fi che puoi generare dal telefono, con cui puoi di navigare in internet anche da tablet e pc (e altri dispositivi) come se sfruttassi una connessione Wi-Fi domestica. Puoi connettere più dispositivi alla stessa rete hotspot e utilizzarli contemporaneamente, ma devi tenere presente che:

  • L’hotspot genera un consumo elevato di dati: connettere più dispositivi alla stessa rete internet aumenta il consumo dei dati che hai a disposizione nel tuo abbonamento.
  • Connettere molti dispositivi ad un’unica connessione internet, generata dal tuo smartphone, può rallentare la navigazione.

Verifica quindi che la tua offerta disponga di una buona quantità di GB e di una connessione di rete efficiente. Questi fattori sono essenziali per utilizzare al meglio l’hotspot.

Quando è utile l'attivazione dell'hotspot?

Ti è mai capitato di dover svolgere un lavoro da pc che richieda una connessione Internet e di non trovare una rete Wi-Fi a cui collegarti? Ecco, questa è la tipica situazione in cui può farti comodo l'attivazione dell’hotspot da mobile! Generare una rete Internet Wi-Fi dal tuo cellulare, attivando la funzione di hotspot, e collegare ad essa i tuoi dispositivi può farti comodo in situazioni di emergenza. Non solo, se il tuo abbonamento prevede una cospicua disponibilità di GB puoi anche pensare all'utilizzo dell’hotspot mobile al posto della connessione ADSL, eliminando un costo.
Questi rappresentano dei buoni motivi per spingerti a capire meglio come eseguire l'attivazione di un hotspot mobile? Bene! Nel paragrafo successivo ti illustreremo le differenze tra gli operatori di telefonia mobile e le modalità di attivazione del servizio di hotspot previste da ogni gestore.

Hotspot Mobile – le offerte dei gestori

Tutti gli operatori telefonici mettono a disposizione dei loro clienti la funzione di hotspot e in genere il suo utilizzo è compreso gratuitamente negli abbonamenti (ti invitiamo in ogni caso a verificare con il tuo gestore che il tuo abbonamento non preveda costi aggiuntivi quando attivi l’hotspot). I fattori che fanno la differenza tra un operatore e l’altro, in riferimento alla funzione di hotspot e alla sua attivazione, sono:

  • la quantità di GB previsti dagli abbonamenti che, come abbiamo visto, rappresentano un fattore importante perché, connettendo più dispositivi alla rete Internet del telefono, aumenta il traffico dati e, di conseguenza, il numero di GB consumati.
  • La copertura di rete, perché più è potente e veloce la connessione internet offerta da un operatore di telefonia mobile, migliore sarà il funzionamento della rete hotspot.
  • Il costo dell’abbonamento. È auspicabile che un abbonamento preveda un buon numero di GB a un costo contenuto.

Configurazione Hotspot Iliad

Il gestore di telefonia mobile Iliad ad oggi non prevede costi aggiuntivi per l’attivazione del servizio di hotspot. L’offerta Iliad è tra quelle che comprende la disponibilità di GB più elevata nel mercato italiano, un fattore molto importante se vuoi usufruire della funzione di hotspot. Ha una discreta copertura di rete e, nel mercato italiano, si è da subito affermato per le sue tariffe concorrenziali. Procedi subito all'attivazione dell'hotspot di Iliad.

Configurazione Hotspot Vodafone

L’offerta Vodafone non prevede ad oggi costi aggiuntivi per l’utilizzo della funzione di hotspot. È uno dei gestori più affermati nel mercato italiano e gode di una buona copertura di rete e la quantità di GB a disposizione dei suoi utenti è abbastanza elevata. Di seguito la procedura per la configurazione e l'attivazione dell’hotspot Vodafone.

Configurazione Hotspot Wind – Hotspot Tre

Il gestore Wind-Tre offre un’ottima copertura di rete e sia l’offerta Wind che l’offerta Tre comprendono un buon numero di GB nella loro offerta e un’elevata potenza di connessione. L'utilizzo della funzione di hotspot ad oggi è compreso gratuitamente negli abbonamenti. Ti forniamo la procedura di configurazione e attivazione dell’hotspot Wind e dell’hotspot Tre.

Configurazione Hotspot TIM

L’operatore telefonico TIM ad oggi permette di usufruire gratuitamente del servizio di hotspot. L’offerta TIM è quella che, al momento, offre un quantitativo di GB leggermente inferiore rispetto ai gestori di telefonia mobile concorrenti, ma ha un’ottima copertura di rete e un’elevata velocità di traffico Internet. Questi fattori influiscono positivamente sulla funzionalità del servizio di hotspot. Esegui l'attivarzione della funzione di hotspot Tim sia su iPhone che sui dispositivi Android.