Google for Jobs: così Google ci aiuta a cercare lavoro

Il motore di ricerca più amato nel mondo vuole aiutarci a cercare lavoro

Per questo il colosso di Mountain View ha inaugurato Google for Jobs. Se ne parlava da un po’ e alcuni movimenti in casa Google – come l'acquisizione, nel 2015, della start up Bepop per lavorare su Hire (una piattaforma di tracciamento rivolta a chi offre impiego) – andavano delineando l'interesse dell'azienda per gli strumenti di ricerca lavoro.

Ma cos'è Google for Jobs? Si tratta di un motore di ricerca AI (intelligenza artificiale) che unisce la ricerca su Google al machine learning (apprendimento automatico che facilita l'incontro tra offerta e domanda). Grazie poi ad una partnership con siti web e social network come LinkedIn, Monster, Careerbuilder, Glassdoor, Indeed, Wayup, Direct Employers e anche Facebook.

BigG può aiutare chiunque (dalla commessa al manager) a cercare lavoro, sia da desktop sia da mobile.

È Google for Jobs a permettervi di individuare tra le migliaia di offerte di lavoro quella più adatta a voi. Come succede già da tempo per la ricerca di voli low cost, ad esempio, solo che, in questo caso, Google si pone ancora come semplice intermediario: l'invio della candidatura è infatti rimandata all'azienda che offre il posto di lavoro.

Ad aiutarvi ci sono anche etichette e filtri, quindi ad esempio è possibile cercare il lavoro più vicino a sé semplicemente digitando "lavori vicino a casa". E se compare nel web un annuncio di lavoro che può interessarvi, in base alle vostre preferenze inserite, Google ve lo notificherà. L'unica pecca? Che per ora Google for Jobs è disponibile solo negli Stati Uniti d'America. E chissà poi, sul lungo termine, come reagiranno partner come LinkedIn e Facebook...