playlist spotify
Playlist spotify Lucio Battisti: il mistero

Neanche il tempo di riportare la notizia della pubblicazione di un'intera playlist dedicata a Lucio Battisti che subito se ne perde ogni traccia. Sembrerebbe un vero "giallo", ma probabilmente le cose sono molto più chiare di quanto sembri: un classico caso di pubblicazione senza diritti di playlist spotify.

 

Lucio Battisti su Spotify: playlist musica già rimossa

Il meglio di Lucio Battisti (remastered) suonava davvero come un debutto da festeggiare sulla paittaforma di musica più conosciuta al mondo. E invece non è stato così: da lunedì mattina non è più disponibile su Spotify e Deezer.

La notizia era stata in effetti accolta con molta sorresa, data la rinomata riluttanza della casa discografica Edizioni Musicali Acqua Azzurra a cedere i diritti dei capolavori del cantautore. Proprio per questa opposizione, capitanata dalla vedova di Battisti, in molti nel weekend, appena avvenuta la pubblicazione, avevano già storto il naso riguardo la legittimità di questa playlist. I dubbi erano sorti anche considerando la qualità del suono, la presenza i alcune tracce rovinate e alcuni errori nei titoli. Anche la casa di produzione associata a tale operazione risultava latitante. La Universa Digital Enterprises, infatti, non è parte di Universal Music Italia, come sottolinea il presidente di quest'ultima Alessandro MAssara. Tutto questo ha fatto pensare alla manovra di qualche hacker. Per ora il profilo Lucio Battisti è stato eliminato da spotify e possono essere ascoltate solamente cover, come ai vecchi tempi, del resto. 

Playlist spotify Lucio Battisti: la parola al paroliere Mogol

Mogol, neo presidente della Siae, si è espresso riguardo alla faccenda dei diritti circa che canzoni di Lucio Battisti, che pure lo riguardano. Il grande paroliere si è così espresso sul mistero: "non ne so nulla, ma se fosse vero sarebbe una buona notizia. Sono canzoni che i giovani potrebbero ascoltare, sarebbe una fonte di conoscenza davvero importante. La cultura popolare e la musica sono nel cuore della cultura del nostro paese e le canzoni che Lucio ha scritto con me in tanti anni meritano di essere ascoltate". Come non essere d'accordo?

Per ora non ci resta che attendere e sperare che presto l'augurio di Mogol si avveri.