Su Netflix Salvatore Aranzulla: lo spot con il divo del web

Il salvatore degli utenti web di tutta Italia fu il primo testimonial di una lunga serie di spot innovativi firmati Netflix Italia

A Netflix Salvatore Aranzulla concesse nel 2016 la propria immagine per promuovere Black Mirror, serie ambientata in un futuro angoscioso, dominato dalla tecnologia e disumanizzato, che ha ottenuto una grande popolarità. 

“Abbiamo molte domande sul futuro”

Nel novembre 2016, sulla pagina Facebook di Netflix Italia uscì uno spot di pochi minuti, ambientato in un laboratorio segreto, fatiscente e sorvegliato (non molto diverso dal bunker di Lost) che iniziava così: “Abbiamo molte domande sul futuro”. A seguire, domande incalzanti chiaramente apocalittiche si alternano alle immagini di proiettori, videoregistratori e altri reperti archeologici, sino alla conclusione consolatoria che “c’è solo una persona che ha sempre la risposta”…

Solo una persona sa la risposta

Oggi non essere in grado di scaricare un video da youtube, trasformare word in pdf o ascoltare musica gratis equivale a non saper andare in bicicletta. Per salvarci da un futuro di “frustrazioni” dal 2008 esiste lui: l’unico, il solo ed inimitabile guru del web Salvatore Aranzulla. Se il linguaggio di internet ci sembra elfico e di binario conosciamo solamente quello diretto a Termini, se fare operazioni su Excel ci sembra un’impresa della NASA, basta digitare su Google S-a-l-v-a-t-o-r-e-A-r-a-n-z-u-l-l-a e “il futuro sarà luminoso”. 

Ed era proprio quest’ultima la risposta data dal vate del web ai tanti interrogativi posti, nella pubblicità, da un’umanità in attesa di Black Mirror 3.

Il segreto del successo

Il popolo del web lo considera il vero risolutore dei mali del mondo informatico. Per questo secondo Netflix Salvatore Aranzulla sarebbe stato il testimonial perfetto per lanciare la terza stagione di Black Mirror. 

Si trattava in realtà di uno spot breve e senza troppo pretese spettacolari: fu la scelta ironica e attuale a rendere questo video unico e, in pochissimo tempo, virale su tutti i social. Un personaggio estraneo al mondo dello spettacolo, italiano, con un incredibile seguito e rinomato per avere tutte le risposte. Calato in una realtà futuristica e destabilizzante, ma coerente con la propria attività, la presenza di Aranzulla generò un misto di incredulità e spasso poiché l’accostamento paradossale… non era poi così paradossale.

Gli altri testimonial d’onore di Netflix

Netflix è solito creare spot con testimonial d’eccezione che interagiscono con elementi delle serie da promuovere. Pensiamo a quello con Drew Barrimore per Santa Clarita Diet. Ma l’idea ancor più geniale è quella di scegliere protagonisti nostrani che suscitino negli utenti italiani tutta un’altra forma di sentimento intorno al prodotto. La lista, che che comprende anche Beppe Vessicchio e il corrispondente RAI Antonio Capranica è lunga e potete leggerla nel nostro articolo Pubblicità Netflix: i testimonial che non ti aspettavi

Insomma: paese che vai, testimonial che trovi!

L'innovativo marketing di Netflix ti incuriosisce? Voi scoprire Black Mirror e tutte le altre serie genialmente pubblicizzate da Netflix? Allora è arrivato il momento di aprire il tuo account. Scopri la nostra guida su Come abbonarsi a Netflix in 5 mosse


Letizia Del Pizzo

Scritto da:

Copywriter